Tassa sui Loculi, serve un dibattito pubblico

Prima di iniziare l’articolo, desidero fare una premessa importante e doverosa anche se credo scontata, se non altro da parte di chi mi conosce.

Questi venti anni di Berlusconismo e Leghismo ci hanno portato ad un degrado economico e morale senza precedenti e troppo spesso gli Amministratori Locali devono far fronte a tagli scellerati e scelte politiche nazionali, a dir poco, scandalose e prive di ogni ragionamento logico ed umano.

Premesso ciò, penso che comunque i nostri Amministratori, visto il difficile momento, debbano sempre più coinvolgere i cittadini e ricercare forme di gestione della cosa pubblica che non siano troppo costose e che siano qualitativamente almeno sufficienti, come invece non pare risponda a questi requisiti la Municipalizzata “Virgilio S.r.l.” e la conseguente tassa sui Loculi che ai prsicetani non va proprio giù, infatti sono state superate le mille firme raccolte dai rappresentanti delle Liste Civiche, “Rinnova Persiceto” e “La nostra Anzola”, che ieri sera hanno spiegato ai cittadini accorsi numerosissimi nella Sala del Consiglio di Persiceto, le ragioni per cui loro e i cittadini firmatari sono contrari all’istituzione della Municipalizzata “Virgilio srl” e del conseguente canone che ci dovremo accollare vita natural durante.

Le accuse e le denunce da parte dei relatori sono state forti e chiare e se troveranno riscontro legale, per le Amministrazioni che hanno sottoscritto la concessione, saranno guai.

Provo a fare un elenco delle principali  criticità emerse:

1) Mancanza di un chiaro progetto industriale
2) Non chiarezza del numero dei loculi interessati (in un primo momento si diceva che fossero 1.200 e alla fine, invece, ne risultano oltre 5.000)
3) La mancanza del piano industriale  e la non conoscenza  del numero dei  loculi interessati  non permette di  determinare tariffe  conseguenti ai costi effettivi , appaiono pertanto  di gran lunga sovrastimati: a) i canoni richiesti per loculo; b) le tariffe per le inumazioni; c) i costi per le lampade votive; d) i costi dei servizi cimiteriali.

4) Unificazione del periodo di concessione dei loculi e degli ossari da 60 anni a 30.

5) Pagamento di una tariffa extra per subentrare nelle concessioni.

E dulcis in fundo, non sembra legalmente  possibile  la Istituzione del canone per i proprietari dei loculi perpetui e per i possessori delle tombe di famiglia senza  apparente giustificazione e fatta direttamente da Virgilio stessa.

Insomma, tanta confusione e una marea di Euro che saranno gestiti da questa Municipalizzata nata in modo ambiguo dalle ceneri di “An. T.E.A.” ex Società tutta Anzolese che ha chiuso  i battenti per fallimento.

I cittadini sono intervenuti numerosi ad esternare la loro indignazione per quanto sta accadendo e penso che anche i nostri cari defunti si staranno rivoltando nella tomba al solo pensiero che hanno lasciato in eredità ai loro cari una ulteriore tassa invece che una casa sicura per l’aldilà, cosa che accadrà anche per i nostri figli e nipoti che si sono già giocati grazie a, vedi premessa, l’occupazione, la pensione e la dignità.

Siamo interventi alla serata anche io e Paolo manifestando le nostre ragioni e facendo notare che già da prima dei gruppi consiliari, qui a Persiceto caffè, avevamo sollevato il problema e avevamo inserito nelle 10 domande ai Sindaci dei Comuni di Terred’acqua anche la problematica della tassa sui loculi, di Virgilio e delle tante Municipalizzate.
La  segnalazione di  Persiceto caffè aveva  portato  a  conoscenza dei cittadini  l’introduzione  di  questi aumenti dei costi e della tassazione dei  loculi .
Dopo un primo periodo di  incredulità, è nata tra  i cittadini una diffusa protesta. Sarebbe pertanto  un grave  errore confinare quanto sta accadendo ad una diatriba politica  in tempo di campagna  elettorale.

I nostri interventi li potete trovare aprendo i seguenti link:
http://www.persicetocaffe.com/i-loculi-non-sono-ne-di-destra-ne-di-sinistra-5076.html
http://www.persicetocaffe.com/la-petizione-sulla-tassa-dei-loculi-4955.html
http://www.persicetocaffe.com/firmiamo-contro-limu-sui-loculi-4930.html
http://www.persicetocaffe.com/10-domande-una-risposta-4744.html

Ora, visto che il dibattito che c’è stato venerdì sera, per sua natura, è stato a senso unico perchè non era invitata la controparte, come Persiceto caffè chiediamo con forza ai Sindaci dei Comuni di Terred’acqua di organizzare a breve un “DIBATTITO PUBBLICO” al fine di poter meglio sviscerare tutte le problematiche in essere anche alla luce degli eventuali nuovi elementi che scaturiranno dalle denunce legali e da nuovi mal di pancia che i cittadini si troveranno ad avere se la cosa andasse avanti.
I cittadini hanno il diritto di sapere da che parte sta la verità, e un confronto  pubblico fra le diverse posizioni, è l’approccio degno di una  democrazia  partecipata e trasparente .

Desidero inoltre ricordare, per diritto di cronaca e di informazione, che nel frattempo, la raccolta firme continua anche nella mattinata di mercoledì  23, sempre in Piazza a Persiceto perchè ancora tanti cittadini vogliono partecipare alla protesta e saranno anche numerosi al prossimo Consiglio Comunale che pare sia martedì 29, ma la data sarà da confermare, per esserci alla presentazione della interpellanza.   😈

 

  1. Questo della tassa loculi di cui ci aggiorna Gabri è un problema che abbiamo recepito e denunciato da tempo. 

    Bene hanno fatto Gabri e Paolo a rilanciarlo e dargli spazio qui sul portale e sui social ed a proporre una raccolta firme per chiedere all’Amministrazione Comunale di ridiscutere il progetto con i cittadini interessati.

    Peccato solo non aver avuto la forza per organizzarla noi questa raccolta firme, e sinceramente non mi è per nulla piaciuto vederci scippare l’iniziativa da esponenti della minoranza, (che a suo tempo votarono persino a favore di questo provvedimento) e per giunta in piena campagna elettorale, con evidente strumentalizzazione a fini elettorali sia della tassa sui loculi sia della nostra iniziativa. Nè mi ha fatto piacere vederci espressione (relatori) di quella forza politica di minoranza nella assemblea da loro indetta venerdì scorso nella Sala del Consiglio Comunale.

    D’altra parte avevamo da tempo chiesto interventi adeguati al Sindaco, cercando di sensibilizzarlo sulla gravità della situazione,  il quale purtroppo non ha mosso un dito, nè a livello di rivedere la scelta fatta nè a livello comunicativo. Fermo e immobile, e in silenzio.

    Il problema dunque è reale e sentito e quindi non possiamo che continuare ad attivarci in questa direzione, se vogliamo continuare ad essere un Portale dalla parte dei cittadini.

    Posso solo auspicare, con tutto il cuore, che i prossimi passi che faremo siano il più possibile svincolati da quel partito di minoranza, che non si partecipi più attivamente a loro iniziative palesemente elettorali e si punti a stimolare il dialogo ed il confronto tra l’Amministrazione ed i cittadini, anche chiedendo con forza ai Sindaci dei Comuni di Terred’acqua di organizzare a breve un “DIBATTITO PUBBLICO” al fine di poter meglio sviscerare tutte le problematiche in essere … ma escludendo “cappelli” di qualsiasi forza politica.   😉

     

     

  2. E’ proprio vero, carissimi di Persiceto caffè, “Peccato che non siamo riusciti noi a fare la raccolta firme” e da qui dobbiamo partire.

    I nostri interrogativi, intanto, non erano quelli di chi le ha raccolte, anche se nel mucchio qualcosa di nostro c’è, noi di Persiceto caffè abbiamo prevalentemente denunciato, in tempi non sospetti, almeno cinque perplessità e domande nei nostri articoli: 

    1) Perchè si mettevano a conoscenza i cittadini, con un misero foglio A4 appiccicato alle colonne del Cimitero, proprio nel giorno dei morti, dove i Persicetani vanno in quel luogo sopratutto in quei giorni, non per apprendere che dovranno pagare una nuova tassa, ma per ben altro.

    2) Perchè decidere di imporre a cittadini stremati dalla crisi quest’ennesima gabella?

    3) Perché  affidarne la gestione all’ennesima Municipalizzata, costosa ed  incapace?

    4)  Perché non diffondere la previsione di  entrata dalla nuova tassa ed il suo utilizzo ?

    5)  Perché non diffondere il bilancio analitico spesa per spesa  della società Virgilio Srl?

    Ricordo che esattamente il 6 Novembre 2012, per primo e per la prima volta, Paolo Grandi postava un’articolo sul Blog dal titolo:”Avete qualche vostro caro nei nostri cimiteri“?

    Questi sono i punti fondamentali esposti da noi che hanno trovato la loro concretezza nella seconda delle 10 domande rivolte ai sei Sindaci di Terred’acqua, ma che non hanno trovato risposte esaurienti da parte di nessuno.

    Ma mi devo correggere, il 28 Dicembre 2012, il Sindaco Broglia rispondeva a tutte e 10 le domande e alla seconda scriveva un laconico: 
    Claudio Broglia Seconda risposta: “Non faccio parte della società cimiteriale Virgilio, quindi penso sia più corretto che a rispondere siano i comuni interessati” ( San Giovanni , Anzola, Calderara e sant’Agata)

    Quindi lavandosene le mani ha rimandato ai Sindaci firmatari l’ardua risposta, ma che però mi fa chiedere:

    “Forse non ne ha fatto parte, insieme al Sindaco di Sala, perchè essi non hanno trovato vantaggiosa la Municipalizzata Virgilio, sia come servizio con annessa tassa, sia come cattiva scelta politica che avrebbe, forse, creato grossi problemi e mal di pancia nei cittadini, ma togliamo pure il, forse, perchè hanno visto bene loro due”…

    Poi noi di Persiceto caffè ci siamo anche chiesti, dopo quanto esposto da Renato, che la Municipalizzata e la conseguente gabella, era dovuta per la crisi e il Patto di Stabilità che non permette ai Comuni di sostenere tutti i servizi, pertanto ci dobbiamo tenere Virgilio.

    Ma allora, Crevalcore e Sala come hanno risolto il problema che riescono a tenere i Cimiteri aperti senza chiedere nulla in più ai cittadini pur avendo anche loro la gestione e le manutenzioni in gestione a terzi?

    Ma chiudo facendo solo due considerazioni:

    La prima è che noi di Persiceto Caffè rivendichiamo di aver sollevato il problema prima di ogni altro e che stiamo ancora aspettando risposte, la raccolta firme, per noi, è solo la conseguenza della cattiva gestione del problema “Loculi” da parte delle quattro Amministrazioni Comunali, punto.

    La seconda è che i cittadini in massa avendo dimostrato con articoli e firme, di non aver gradito e capito bene il perchè di questa Municipalizzata che chiede soldi direttamente a noi per gestire la cosa pubblica, chiediamo, a tutte le Forze Politiche Consiliari che venga fatto un “PUBBLICO DIBATTITO” al sol fine di capire meglio le dinamiche che vi hanno portato a fare questa scelta per noi profondamente sbagliata.  😈

  3. CIAO GABRI.

    Vero che le firme non le abbiamo raccolte NOI, ma è pur vero che è merito di PERSICETO CAFFè è di avere sollevato il problema.

    La MINORANZA ne stà approfittando, ma ci mancherebbe che non lo facesse, visto il momento elettorale.

    E’ vero che la Maggioranza cade nel solito errore, quello di non ascoltare i CITTADINI.

    Non mi sembra un errore da poco, ma è un errore in cui ultimamente inciampa spesso.

    Volevo ricordare che anche sulla riunione fatta nel TEATRO COMUNALE sul problema BIO MASSE, ci erano state fatte delle promesse in merito al problema, per poi RISENTIRCI.

    Ma a tutt’oggi, RISPOSTE ZERO!!!

    Cambiano i problemi, ma il modo di gestirli rimane uguale.

    Forse, sarà una TATTICA ELETTORALE per perdere il COMUNE alle prossime Amministrative.

    Penso proprio CHE CI RIUSCIRANNO.