Avete qualche vostro caro nei nostri cimiteri ?

Da qualche tempo all’ingresso del cimitero del capoluogo vi è un avviso che invita i concessionari/proprietari di un elenco di loculi a prendere un appuntamento per un incontro con funzionari del comune.
Perché, si chiede l’ignaro cittadino ?
Cercherò di essere breve per chiarezza e per non tediare nessuno.

Nell’avviso non vi è nulla che faccia capire le motivazioni.
Se si fa il numero telefonico indicato rispondono persone molto gentili , professionali e si ottiene rapidamente un appuntamento.
L’incontro avviene presso la sede dell’U.R.P. sotto la loggia del Comune, gli addetti, come abitualmente avviene in questo ufficio sono corretti, disponibili e chiari nella spiegazione .
E allora direte voi dov’è il problema ?
Domanda: quanti cittadini sapevano che è stato fatto il seguente regolamento ?

 

COMUNE DI

SAN GIOVANNI IN PERSICETO

PROVINCIA DI BOLOGNA

REGOLAMENTO DI

POLIZIA MORTUARIA

Approvato con deliberazione consiliare nr. 117 del 29/11/2011


Regolamento molto corposo che tocca praticamente gli interessi di tutti  coloro che hanno o avranno congiunti tumulati o perché non vorranno loro stessi essere lì tumulati.
(qualcuno farà simpatici gesti, ma è la storia di tutti gli esseri viventi … !)
Il regolamento è da tempo in vigore:

Articolo 95 – Entrata in vigore

Il presente Regolamento entrerà in vigore a partire dall’1.1.2012.

Il regolamento fra le altre cose dice che si dovrà pagare dal 2012:

“un canone annuo a carico dei concessionari delle sepolture private per famiglie e collettività nonché dei manufatti concessi in perpetuo, secondo le modalità e le tariffe approvate dalla Giunta comunale.”

Articolo 66 – Canone annuo
Quanti lo sapevano ?
A cosa serve il canone ?

“Il Comune provvede alla manutenzione ordinaria dei cimiteri, ivi compreso il mantenimento del verde e delle essenze arboree” Articolo 66 – Canone annuo

Ora io mi permetto di fare alcune considerazioni :
– Il comune ha certamente il diritto di chiedere contributi ai cittadini, poi saranno loro a decidere se  era un contributo adeguato nelle motivazioni e nella entità.

-Il comune ha però il DOVERE di darne un ampia comunicazione, lo dice il senso comune, ma lo dice anche il regolamento approvato:

Articolo 6 – Atti a disposizione del pubblico:

1. Sono tenuti ben visibili al pubblico nel cimitero:

a) l’orario di apertura e chiusura (in ogni cimitero);

b) l’elenco dei campi soggetti ad esumazione massiva nel corso dell’anno;

c) l’elenco delle tombe per le quali è in corso la procedura di decadenza o di revoca della

concessione;

d) ogni altro atto e documento la cui conoscenza venga ritenuta opportuna per gli interessati o per il pubblico, ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241.

E’ stata fatta questa ampia comunicazione ?
L’unica fonte è andare sul sito del Comune e saper ben navigare, ma ben navigare!
Se però volete sapere dove trovare a quanto ammonta il canone bè le mie scarse capacità natatorie non me lo consentono.
E’ vero i gentili funzionari dell’U.R.P. sono a vostra disposizione, ma perchè disattendere all’Articolo 6 – Atti a disposizione del pubblico?

Perché non dare pubblicità ad un nuovo canone e alla sua entità ?
– Infine  ritorno sulle motivazioni del canone:

Articolo 66 – Canone annuo

1. Il Comune provvede alla manutenzione ordinaria dei cimiteri, ivi compreso il mantenimento del verde e delle essenze arboree, per la quale è istituito un canone annuo a carico dei concessionari delle sepolture private per famiglie e collettività nonché dei manufatti concessi in perpetuo, secondo le modalità e le tariffe approvate dalla Giunta comunale.

No qui non ci siamo proprio, da tempo, certamente dal 2011 e 2012 la manutenzione del verde è decisamente peggiorata e la pulizia pure.
In certi periodi,  e ho fografato il tutto, l’aspetto è di degrado e di abbandono davvero triste, ora un po’ meno, l’autunno e la festività dei morti hanno dato una mano.
E’ esagerato ? Qui non si tratta di “pollice verde”, ognuno avrà le sue sensibilità, ma qui si tratta di dove riposano i nostri cari, i nostri ricordi !!!
Durante l’anno sono comparse su Facebook molte segnalazioni di cittadini, anche di altri cimiteri del Comune, e allora i nostri soldi ?
E’ vero dobbiamo ancora versarli anche perché non è chiaro come ci verranno richiesti, ma intanto un po’ di decoro, di rispetto nella manutenzione  non guasta !!!

In sintesi :
–  carenza di informazione, fatelo per favore !!
–  manutenzione assolutamente criticabile ora, ma nel 2013 , visto che pagheremo, credo che come cittadini avremo il diritto di avere un cimitero pulito, ben ordinato, con verde ben tenuto come nel passato, anche quando vi erano tante meno  risorse e meno ausili meccanici.

Una occasione persa per ora, ma si può rimediare .

Una appendice  tratta dalla pag facebook del sig . Sindaco , luglio 2012

Buon pomeriggio Sig. Sindaco
vorrei avere da Lei , se possibile, alcuni chiarimenti :
Corrisponde a verità la “voce” che è imminente una tassa o imposta non so tecnicamente come definire ,ma comunque denaro per i loculi del cimitero ?
Se non corrisponde al vero a mio avviso è utile una smentita ufficiale , le chiacchiere sono solo chiacchiere se non superano un certo livello di intensità poi diven

tano notizie !
Se malauguratamente per le nostre già provate tasche fosse vero chiedo :
a) il danaro verrà utilizzato per ridare ai nostri cimiteri il decoro perduto?
Per frequentazione diretta mi riferisco a quello storico del capoluogo e a quello delle Budrie non ho conoscenza degli altri
b) oppure verrà utilizzato per finanziare la pessima manutenzione ( ? ) attuale che ha portato ad un degrado di cui non si ha memoria ?
grazie
paolo grandi
  1. Caro Paolo quante ragioni hai.

    Ora, io vado al cimitero per tradizione solo una volta all’anno e nei giorni dei morti, e non so come è tenuto gli altri giorni, ma se mi dici che è malmesso, posso crederci vedendo come sono messe certe strutture per i vivi ad esempio del Centro Sportivo (Feci anche un articolo in merito, scritte e graffiti in ogni dove sugli splendidi muri a pietra a vista). 

    Oltre a non aver visto il “foglio A4” affisso, altro che cartello, mi sono accorto che là dove avevano chiuso pezzi di portico, la gente era costretta a fare slalom sul prato scivoloso a rischio di cadere, sopratutto le persone anziane.

    Ma mettere nel sentiero delle assi di legno o grate di plastica no? 

    Comunque, andiamo bene, oltre a pagare le tasse che aumentano sempre più, al Comune, adesso dobbiamo anche pagare la ditta che ha preso in appalto la gestione?

    Ma perchè non facciamo come in Thailandia che i cittadini non pagano pressochè nulla di tasse perchè l’ente pubblico e lo stato nulla gli da, così ci paghiamo tutti i servizi una volta sola e non due e forse con maggiori risultati… 😈   

  2. Sarei molto  deluso se non si avesse nessuna risposta neppure questa  volta : brutto segnale !!!!
    Poi ognuno ha il diritto di avere la propria opinione ci mancherebbe ,ma non rispondere come già avvenuto induce a cattivi pensieri .
    Qui non si pongono problemi “politici ” o  problemi di parte ,ma semplicemente  questioni reali che interessano tantissimi cittadini ,anzi tutti perchè prima  o poi ……….( di nuovo simpatici gesti scaramantici !!)

     

  3. La risposta è arrivata:

    • Dimitri Tartari Carissimo Paolo, mi scuso per il ritardo con cui rispondo a questo tuo messaggio, la settimana è stata molto intensa dal punto di vista lavorativo e altrettanto se si considera le attività legate al ruolo di Assessore in Comune. Provo a fornire qualche risposta e spiegazione circa la questione dell’ampia divulgazione. 

      La scelta di passare a Virgilio (luglio 2011) è stata comunicata utilizzando il periodico altrepagine (n.2/2011) che arriva in tutte le case e il sito internet del Comune, nell’estate del 2011. Nelle stesse comunicazioni si è da subito specificato che sarebbe stato predisposto un nuovo regolamento che avrebbe previsto “Per quanto riguarda le tariffe, le novità principali sono l’introduzione di un canone annuale sulle concessioni perpetue, come contributo per le spese di manutenzione dei cimiteri, e l’incremento della tariffa per l’inumazione (sepoltura in terra) che diventa economicamente equivalente alla scelta della tumulazione (sepoltura in loculo).”. 

      A novembre 2011 è stato predisposto ed approvato il regolamento che avrebbe avuto decorrenza dal 2012. Di questo hanno anche parlato i gionali locali (Resto del Carlino 11/12/2011) dando spazio sia alle posizioni dell’opposizione che alle argomentazioni del Sindaco.

      Era così previsto che in autunno 2012 sarebbe stato inviati ai cittadini concessionari di loculi perpetui e tombe di famiglia (o i loro eredi) per posta il bollettino per il pagamento del canone di manutenzione (oggi presente in tutti i comuni soci di Virgilio srl che ha in gestione i servizi cimiteriali). Tale invio sarebbe stato preceduto dall’uscita del periodi Altrepagine (n.3/2012) che viene distribuito in tutte le case in cui sarebbero state ribadite modalità e motivazioni della scelta di istituire un canone [da notare che il giornale è in ritardo rispetto ai programmi in quanto volevamo dare informazioni aggiornate su scuola e sanità, arriverà nelle case comunque prima dei bollettini].

      I cartelli al cimitero sono stati predisposti dagli uffici competenti per individuare, in specifici porzioni del cimitero, i referenti di loculi perpetui di cui non è stato possibile ricostruire la linea ereditaria o di cui non si dispone di un referente certo.

      L’importo per l’anno 2012 (previsto nel Piano economico finanziario all’atto di costituzione della società) ammonta a 35 euro per loculo, ridotto a 21 euro (-40%) per i loculi posti in tombe di famiglia. Questa differenziazione di canone è motivata dal fatto che i concessionari di tombe di famiglia – che sono manufatti privati – hanno già a loro carico la manutenzione della tomba.

      Le motivazioni rispetto al perchè dell’istituzione dell canone sono quelle descritte più volte e cioè contribuire alle spese di mantenimento e gestione degli spazi comuni (in analogia a quanto accade con le “spese di condominio” nei palazzi ad uso abitativo).

     

    …e pure i commenti.  :mrgreen:

    • Paolo Grandi Grazie per la risposta chiara e corretta nello stile , non è per piaggeria ,ma apprezzo sempre il rapporto educato nel confronto , oggi purtroppo questo avviene in maniera insufficiente .
      Detto questo faccio alcune riflessioni di contenuto e di comun
      icazione .
      Di contenuto :
      Non entro nella scelta di affidare o meno la gestione ad una società terza , come non entro nel merito se sia stato opportuno chiedere un ulteriore contributo ai cittadini in tempi difficili per le casse comunali ,ma certamente non facili per tante famiglie ,ma attenzione
      bisogna vigilare che al contributo vi sia un ritorno qualitativo per chi versa 
      Questo NON è avvenuto ,la manutenzione nella pulizia e nella fornitura di materiale d’uso è decisamente peggiorata il verde soffre di una trascuratezza inaccettabile.
      Ora in inverno ,per il verde naturalmente si nota meno ,ma durante la primavera/estate a Persiceto centro storico e alle Budrie era vergognosa , cito questi due esempi perché per motivi personali sono quelli che frequento ,ma so di lamentele anche in altri .
      Ora che alcuni percorsi sono interrotti perché transennati non si è provveduto a passaggi in sicurezza nell’inevitabile passaggio sul prato quando non sulla fanghiglia , per gli anziani un vero rischio!
      Per oltre 10 giorni in una zona del portico delle prime arcate è rimasta una apertura scarsamente segnalata e solo grazie ad una segnalazione all’U.R.P. è stata corretta , ma i dipendenti di Virgilio dove erano ?
      E si potrebbe continuare 
      In sintesi : costo aggiuntivo calo notevole della qualità 

      Di comunicazione
      Lasciamo stare i giornali che poi si limita al Carlino e chi legge gli altri e sono tanti ?
      Ma il comune se ho ben capito si è limitato ad annunciare “sul periodico altrepagine (n.2/2011) che arriva in tutte le case e il sito internet del Comune, nell’estate del 2011.”qualcosa che sarebbe avvenuto , la gente pensa quando avranno deciso mi informerò o me lo diranno nel frattempo se ne dimentica
      Poi , giornali ( di fatto Carlino ) a parte, nulla se ho ben capito : UN PO’ POCHINO !
      Nel frattempo però è comparso un anonimo cartellino all’entrata del cimitero in cui si invitano alcuni a prendere un appuntamento per comunicazioni 
      Bè io non sono un esperto di comunicazione, ma non era meglio fare qualcosa di piu’ efficace tipo:
      Manifesti nei spazi adatti in cui si diceva che era uscito un nuovo regolamento consultabile in ….. e che si era messo un canone per …. ad euro … ( costano troppo i manifesti ?? )
      Un bel cartello all’entrata di ogni cimitero in cui si diceva che era uscito un nuovo regolamento consultabile in ….. e che si era messo un canone per …. ad euro … 
      Questi non costano troppo 
      In conclusione :
      caduta della qualità
      aumento delle spese 
      insufficiente informazione 
      Mi spiace ,ma non avete fatto bene , ma si puo’ rimediare:
      Massima informazione 
      Richiamo severo alla ditta Virgilio 
      Grazie nel frattempo si invitano i cittadini a pretendere rispetto per qui luoghi particolari ora poi che oltre a sentimenti privati vi è anche un motivo economico
    • Gabriele Tesini Insisto, ma cosa paghiamo le tasse comunali a fare se poi il Comune affida a privati la gestione che poi ci chiedono altri soldi? O paghiamo le tasse o paghiamo i privato gestori, non sopporto più di dover pagare sempre almeno due volte per gli stessi servizi, otretutto anche scadenti…
    • Persiceto Caffe Eeeehh cari, questo è il meccanismo delle Municipalizzate; si paga due volte ma solo per aumentare i compensi a dirigenti e collaboratori-consulenti vari, quasi sempre funzionari di partito più o meno trombati da qualche parte che appaltano-subappaltano i lavori a coop rosso/bianche, pure quelle infestate da ex funzionari di partito (monumento al consociativismo), … e quando si sono cuccati i loro soldi tutti quanti, pagati da noi, cosa vuoi che gliene freghi che il servizio sia pure fatto per i cittadini?
  4. Pingback: Persiceto caffè » Blog Archive » Virgilio Srl e nuova tassa sul loculo