Le domande al Pd di Persiceto

12439277_10207602894303896_1076728210797823212_nArmando con il suo articolo ha aperto un bel dibattito, franco e schietto.

 Per votare di nuovo Pd, Armando chiede ai dirigenti locali di rispondere a una semplice domanda: 

 

 

" Il PD persicetano cosa pensa delle scelte, politiche, economiche, strategiche del governo Renzi?"

I tanti commenti hanno però aggiunto diversi aspetti specifici a questa domanda, e vista la bella risposta di Tommaso Cotti -candidato Sindaco Pd-  e Michael Santi -Segretario Pd locale-  che apprezzando il confronto su questi aspetti ci invitano a discuterli apertamente in un pubblico dibattito, mi sembra opportuno elencarle qui, così da fornire già un interessante e stimolante Odg a quella riunione che auspichiamo si tenga nei prossimi giorni.

 

1. Armando Turrini: – "Il PD persicetano cosa pensa delle scelte, politiche, economiche, strategiche del governo Renzi?" –

2. Andrea Cotti: – "Il Pd persicetano, cosa propone per il prossimo appuntamento referendario del 17 aprile?"

3. Loris Fiorini; . "Vista la recente scelta renziana, come intende muoversi il Pd di Persiceto sull'acqua pubblica ?"

4. Andrea Cotti. – "la scuola media privata recentemente aperta a Persiceto, gode o godrà di finanziamenti comunali?"

5. Carmelo passante: – "… troviamo un pd locale che funge da lavanderia,… praticamente funge da vasellina, … e del Pd ne dobbiamo fare tutto un fascio ?"

6. Mauro Giovannelli: – " Quale posizione terrà il Pd locale sulla campagna per il no al Referendum sulla Costituzione?"

7. Massimiliano Navacchia:" a Persiceto il PD ha governato bene e merita di essere riconfermato… "

  Ecco, su questi argomenti di politica nazionale saremmo davvero lieti di conoscere l'opinione dei nostri candidati amministratori prima di dare loro il nostro voto.

Senza però dimenticare gli argomenti prettamente locali a cui abbiamo accennato in un nostro precedente articolo: specialmente su questi ultimi caro Tommaso Cotti vorremmo conoscere che progetti avete.

Li riporto brevemente:

a)  – i persicetani potranno finalmente contare su Assessori presenti e disponibili, preparati e capaci di interloquire coi cittadini?  (e magari capaci di spiegare ai tecnici e dipendenti comunali che l'arroganza e la saccenza non sono obbligatorie)

b) – le tasse e gabelle locali continueranno a salire o comunque ad essere tra le più alte dell'area?

c) – durante il tuo mandato aumenterai di nuovo le municipalzzate (ed i loro costi per pagare profumatamente i loro dirigenti fannulloni) oppure darai vita ad un percorso virtuoso di riduzione delle nostre "partecipate"?

d) – dette municipalizzate dai tanti dirigenti pagatissimi offrono ai cittadini servizi pessimi ed approssimativi; potrai assicurare che detti servizi torneranno ottimi, come erano fino a una decina d'anni fa ?

e) – è sperabile che i geitori dei bimbi che vanno all'asilo possano ottenere rette più contenute? … e quanto intende pagare il Comune alle scuole private durante il tuo prossimo mandato?

f) – quanto potranno ancora contare sull'ospedale di Persiceto i nostri cittadini ?

 

Ringraziandoli per la disponibilità sin'ora offerta, attendiamo con forte interesse di conoscere le opinioni i commenti e le risposte del Candidato Sindaco Pd e del Segretario Comunale su questi interessanti argomenti. 

  1. Il comune di San Giovanni in persicento è "dentro" a 19 società "partecipate", da Virgilio a Seneca, dal Centro Agricoltura Ambiente a Futura, da Matilde a Geovest ecc. ecc. non tutte queste partecipazioni brillano per "trasparenza", non sarebbe il caso di rendere queste partecipazioni, compresi vantaggi ed oneri, veramente e completamente trasparenti?