Un fatto nuovo; Bersani: “Il Cavaliere va mandato a casa”


Forse qualcosa sta davvero per accadere, perchè oggi Bersani, il diversamente concorde, è arrivato ad affermare: “Il Cavaliere va mandato a casa“.
…incredibile no?


E’ da tempo che i cittadini, la società civile, i lavoratori, gli studenti lo urlano con sdegno e disperazione, ma sono sempre stati considerati girotondisti o grillini, giustizialisti e populisti, demagoghi e dipietristi o comunque violenti e facinorosi.
E invece oggi che Berlusconi appare fuori di testa, il Pd sembra quasi costretto a prendere posizione contro il Presidente del Consiglio, suo benefattore e socio in affari a cui ha concesso tutto: dalle reti TV al conflitto di interessi, dall’impunità alla ricchezza attraverso le concessioni televisive.
Loro che con il Premier si sono spartiti poltrone e fette d’Italia.

Bersani è forse costretto a questo dopo che persino grandi industriali come l’A.D. di Prada prende una posizione durissima nei confronti del Premier e di questo governo; “Bisogna creare le condizioni per buttare fuori Berlusconi dal Parlamento italiano“.

Parole mai nemmeno ventilate sino ad ora dal PD.

  1. MI SI CONSENTA… QUEL CALZOLAIO Lì DI PRADA SE NON C'ERA LA MIETTA NE MANDAVA POCHE DELLE BORSETTE E DELLE CINTURE IN CINA DA FAR FARE, (CHE LE FA FARE TUTTE DA QUEI COMUNISTI Là EH, CRIBBIO !!!)

    HA IL BEL DA URLARMI CHE DEVO STARE FUORI DAL PARLAMENTO, MA SAREBBE MEGLIO CHE SI RICORDI CHE IO STO SALVANDO PURE LUII!!!

  2. Aa Berluscò, adesso è meglio che ti salvi da te stesso, non vedi che stanno cadendo Duomi da tutte le parti?