Stasera fiaccole, domani fucili

In Piemonte si potrebbe ritornare alle urne per liste falsificate.

Secondo quanto parrebbe accertato dalla Procura di Torino, Giovine della Lista Pensionati avrebbe autenticato le firme dei candidati da lui stesso falsificate, e ci sarebbe pure chi non era a conoscenza di essere candidato.

I leghisti se ne fregano della Giustizia e dei falsi e decidono di ricattare i  Giudici minacciandoli prima della sentenza: “oggi le fiaccole domani i fucili“.

Ma sono sicuri questi fresconi di sapere con chi hanno realmente a che fare, proprio qui in Padania?