Questo terremoto è solo una avvisaglia

Subito dopo il terremoto, la nostra televisione  ha pensato subito di collegarsi con la persona più idonea a valutare e commentare il sisma, un luminare presente sul territorio:
Red Ronnie.
Come faremmo senza queste menti superlative?
Lui ci ha spiegato subito che tutti i sismologi sono dei poveri deficenti perchè ci hanno sempre detto che l’Emilia è zona paludosa e che per questo il terremoto non viene neanche a piangere in greco.
E ci ha anche rivelato che la migliore fonte attendibile in assoluto, sono i suoi amici sudamericani.

Il calendario Maya già da tempo aveva previsto la fine del mondo nel 2012.

Ma i suoi amici sudamericani oltre a studiare il famoso calendario, sarebbero altamente edotti sui collegamenti dei Maya con i venusiani in contemporanea congiunzione con Tutankamen il quale si trova in trigono con Zaratustra a sua volta in ascendente con Cagliostro e tutti insieme appaiati in medio cielo con la fata turchina.

Secondo gli amici sudamericani di Red, Questo terremoto sarebbe solo una delle tante avvisaglie. Infatti loro, essendo molto più attendibili dei Maya, prevedono entro l’anno la nascita di un vulcano in centro di La Paz grande come la Bolivia, lo svuotamento degli oceani al 21 di luglio e il successivo riempimento al 22, la caduta della luna nel pozzo ed infine la catastrofe più grande: l’esplosione finale del vaticano causata da un brufolo nel culo del Papa.

  1. Ovviamente l’esperto sismologo Red Ronnie (noto anche come Cretinèsum ) le informazioni sulla sismicità della nostra area le ha lette su Topolino.

    Dal 2009 al 2012, vicino al comune di SAN GIOVANNI IN PERSICETO (entro 30 km.) si sono verificati 55 eventi sismici, tutti con epicentro tra Finale Emilia, Bondeno e Mirandola.

    Dal 1433, vicino al comune di SAN GIOVANNI IN PERSICETO (entro 30 km.) storicamente si sono verificati 29 eventi scismici importanti, con magnitudo vicina o superiore il 5° della scala Richter.

  2. Nelle ore precedenti il terremoto di stanotte, numerosi cittadini di Bondeno e Finale Emilia hanno notato e fotografato l’aumento del livello dell’acqua dei pozzi e dei fossi e l’allagamento di aree per  l’apertura di fontanazzi. 

    Il fontanazzo aperto a Bondeno (Ferrara), con la fuoriuscita di acqua e sabbia provocata dall’aumento del livello dell’acqua di falda che ha preceduto le scosse di stanotte

  3. Sì sì, prendete pure in giro Cretinèsum e i Maya, ma il 21-12-2012 è vicino e allora sì che vi ricrederete, se farete in tempo…  😯

    Io, comunque, che spesso a pensar male ci si prende, il 21-12-2012 lo passerò a “brindare” con una bella, (vedi foto) così se non accadrà nulla, saremo contenti in due, se ci sarà la catastrofe, moriremo felici in due… 😉

    Che son sempre belle coseee!!! 😈