Monte dei Paschi, i responsabili e noi

Il caso Monte dei Paschi sta presentando retroscena e complicità talmente diffuse da lasciarci sconcertati.

Tutto il sistema appare coinvolto in questa madre di tutte le ruberie, e come e più di mani pulite, tutto il sistema cerca di scaricare ad altri responsabilità e connivenze.

Siccome pensiamo che chi assiste passivamente ad un crimine senza reagire ne divenga complice, cerchiamo di comprendere chi siano i responsabili di questa ennesima nefandezza, e che possiamo fare noi per non diventare complici passivi.

Il maggiore responsabile ci sembra il berlusconismo, puttaniere e Fininvest in testa. Sia come Premier che come correntista ha avvallato e poi approfittato di ogni nefandezza fatta passare dal suo Ministro delle Finanze per i propri personali interessi, con quella banca «un’istituzione a cui vuole bene»  da cui erano usciti i soldi per Milano 2 e 3.

Pesanti le responsabilità di Tremonti per non aver vigilato come Ministro sugli sperperi e le irregolarità della fondazione, e per averne anzi approfittato a man bassa. Lui e i suoi sodali.

Responsabile ci appare poi la dirigenza locale del Pd Siena-Toscana che ha prima nominato 14 dei 16 Consiglieri della Fondazione e poi li ha subiti; che hanno controllato in 4 anni, fino a chè la direzione nazionale Pd (a seguito di una precisa denuncia del Sindaco Pd) un anno fà è intervenuta cacciando Mussari?

Pesanti le responsabilità della Banca d’Italia, che era suo compito vigilare e non l’ha fatto. Come mai?

E pure Mario Draghi ci appare responsabile, avendo autorizzato come Governatore l’acquisto truffa di Antonveneta di oltre 4 miliardi superiore al suo valore. Nel farlo ha violato ogni principio di buona governance. E lo ha fatto nonostante  i suoi ispettori abbiano denunciato «profili di rischio non adeguatamente controllati», come appare dai rapporti interni Bankitalia.

Incredibili le responsabilità di Monti;  ha concesso 4 miliardi di finanziamenti senza nemmeno pretendere che prima si facesse pulizia dei mariuoli operanti nella banca. Ed appaiono ancor più evidenti dette responsabilità  quando si apprende che è lo stesso Monti ad aver inserito nelle sue liste tale Alfredo Monaci, che era consigliere di amministrazione di Mps proprio durante la gestione Mussari ed era pure uno dei massimo oppositori – pensa te – dell’operazione di pulizia promossa dal sindaco Pd di Siena.  E questa sarebbe la società civile che Monti ci propone per il Parlamento?

A pezzi esce poi l’immagine del Sistema Bancario Italiano. Mussari viene cacciato dal MPS e l’Abi prima lo elegge suo Presidente, poi appena escono le notizie dello scandalo lo rielegge.  All’unanimità.  E va ricordato che Mussari era il riferimento delle lobby bancarie che hanno ferocemente preteso una causa legale contro l’European Banking Association rea di aver tentato di imporre il rigoroso standard europeo sulle capitalizzazioni alle banche italiane.

E non va dimenticato il losco ed ambiguo legame tra Mps, le grandi banche americane e la finanza Vaticana. Difatti le operazioni scandalo di Mussari erano coperte/schermate da Morgan Stanley, Citigroup, Merrill Lynch, Credit Suisse, Mediobanca e Jp Morgan , e l’allora boss dello IOR Ettore Gotti Tedeschi  vicino all’Opus Dei e sostenuto (solo inizialmente) dal Cardinale Tarcisio Bertone, guida l’operazione Santander in Italia .

Questi dunque sono i responsabili o almeno i loro complici.

E noi poveri cittadini, come possiamo evitare di diventare complici a nostra volta in quanto spettatori passivi?

Possiamo chiedere e pretendere cari amici dal nostro partito, o almeno da quello che ci accingiamo a votare, che proponga e si impegni a sostenere una Commissione Parlamentare di Inchiesta, con a capo una persona al di sopra di ogni sospetto, che indaghi a 360° sulla colossale truffa Monte Paschi, ne individui e denunci alla Magistratura colpevoli, beneficiari e complici presenti in tutti gli organi istituzionali coinvolti.

E se il nostro partito non lo fa, votiamone un altro.  

  1. Ottima /tragica  analisi , ma Andrea credo che il problema sia ancora peggio e coinvolga tutto il sistema bancario non so se  come mandante o come artefice  di tanto scempio istituzionale ed economico .
    Perchè dico questo?
    Perchè  a mio avviso va sottolineato quello che tu richiami :” Sistema Bancario Italiano. Mussari viene cacciato dal MPS e l’Abi prima lo elegge suo Presidente, poi appena escono le notizie dello scandalo lo rielegge.  All’unanimità”
    Qui parliamo dell’ABI  !!!!!!!! e allora  ?
    Ecco una occasione d’oro  per fare IL COLPO D’ALA  in campagna  elettorale  e dopo ovviamente !
    Ma ci vogliono dei Statisti non solo dei Presidenti del consiglio  e invece  noi :
    – venditori di fumo: IMU
    – giochiamo a rimpiattino sull’acquisto degli aerei miitari
    – parliamo di fare una patrimoniale dopo averne  fatte varie nel’ultimo anno e consci che ai VERI ricchi della patrimoniale se  ne possono far sberleffo perchè  tra evasione fiscale e capitali  in sicurezza ….
    – caos nel sistema giudiziario ,come  denunciato anche ora da parte della magistratura  e in risposta  solo roboanti intenzioni
    e tanto altro ancora
    E’ dura ,ma forza  andiamo a votare  !
    Ci vuole coraggio ?
    Sì un pò ce ne vuole , ma  almeno un indicatore lo dobbiamo avere cerchiamo partiti che si ispirano a valori ,
    personalmente li cerco nel Pd  e per chi la pensa ideologicamente in maniera  diversa  mi auguro cnon  li trovi nel fallimento politico di Berlusconi ,nel populismo  di Grillo  e nel …… di Ingroia