L’implosione di Grillo

Oggi Grillo ha postato sul suo Blog :”Perchè hai votato il MoVimento 5 Stelle? E ha descritto tutta una serie di motivazioni per le quali lui ritiene che se hai votato M5S anche per solo uno dei seguenti punti, dovevi votare un Partito e non M5S.

Purtroppo, il povero, non ha capito che se anche ha avuto il merito di mandare a casa 163 ladroni per mettere in parlamento 163 facce pulite, ora non brilla certo di strategie lungimiranti rischiando solo di riconsegnare tutto nelle mani di Berlusconi senza ottenere neanche uno solo dei punti sotto descritti.

Ma per fortuna la questione gli sta esplodendo nelle mani perchè tanti dei 163 neoeletti non ne possono più di sottostare ai suoi diktat e stare lì con le mani in mano a guardare l’Italia che sta rotolando sempre più verso il baratro economico e morale.

Poi ci voleva anche il nostro caro ed amato, ma non da me, Presidente Napolitano, che dopo aver nominato Monti e i suoi “Tecnici” del fallimento,  ha nominato i “Dieci Saggi” che non faranno nulla di quello che vorrebbe Grillo e forse non faranno neanche la nuova legge elettorale, perdendo ulteriore tempo prezioso e continuare a spingere l’Italia dentro ad un vicolo cieco dove non si vede l’uscita.

Quindi, caro Grillo, io non ho votato per te perchè avevo il dubbio che poi non saresti stato capace di gestire i voti che hai ricevuto, anche se per un attimo ho sperato che rinsavissi e mi auguravo, come tanti, che avresti fatto accordi con Bersani per vedere almeno alcuni punti risolti per poi tornare al voto, ma non hai capito nulla e adesso il pantano sta sommergendo anche te, e penso che anche la prossima volta non voterò per il M5S almeno fino a che tu ne sarai il Capo Assoluto e indiscusso… 😈

Perché hai votato il MoVimento 5 Stelle?
Per fare un governo con i vecchi partiti?
Per votare in Parlamento i meno peggio?
Per discutere con il pdmenoelle di programma quando quello del M5S è il suo esatto contrario?
Per spartire poltrone e posti di comando a partire dalle presidenze di Camera e Senato?
Per autorizzare l’esproprio del Parlamento che, dopo un mese, non ha ancora nominato le commissioni?
Per fare la Tav, la Gronda e gli inceneritori di Bersani?
Per legittimare una classe dirigente che ha fatto fallire il Paese?
Per seppellire MPS sotto il tappeto pdimenoellnno, il più grosso scandalo finanziario della Repubblica?
Per delegare qualcuno a tuo posto e stare alla finestra e vedere l’effetto che fa?
Per mantenere i finanziamenti elettorali ai partiti?
Per erogare i contributi diretti e indiretti ai giornali di propaganda che infettano il Paese?
Per mantenere il segreto su chi ha usufruito dello Scudo Fiscale?
Per non fare nessuna legge anti corruzione?
Per non fare nessuna legge contro il conflitto di interessi?
Per partecipare a riunioni extra parlamentari di 10 saggi che sono parte del problema?
Per non mandarli tutti a casa?
Per mantenere una televisione pubblica indecente e mantenuta dalle tasse degli italiani, controllata dai partiti e in perdita di 250 milioni di euro?
Per permettere l’ingresso nel Tribunale della Repubblica di Milano dei parlamentari del Pdl a difesa di Berlusconi, un atto inaudito non sanzionato dalle Istituzioni?
Per vedere ogni giorno le solite facce degli esponenti dei partiti che hanno rovinato il Paese?
Se hai votato per il M5S anche soltanto per uno di questi punti, allora hai sbagliato voto. Mi dispiace.
La prossima volta vota per un partito.

  1. Rispetto il ragionamento di cui sopra, ma non sono d’accordo Gabri. Siamo troppo abituati a scalzacani di politici corrotti che pur di mantenere la poltrona saltano di qua e di là e non fanno quello che dicono e fanno quello che non si può dire. Quando invece arriva un movimento composto da cittadini, con Grillo a fungere da megafono, che fanno quello che dicono il tutto va in TILT. Torno a dire: “EEEHHEH adesso che il M5s è in Parlamento VEEEDRAI come si fanno comprare da questo e quello….” è successo? NO! vogliamo puntare il dito per la manciata di voti a Grasso? puntiamo pure il dito…  Il M5s è, e proverà ad essere qualcosa di diverso, Grillo stesso ha appena scritto il post dove ricorda agli elettori che hanno crocettato il simbolo a 5 stelle in cabina il programma, i motivi e gli impegni che il M5s diceva e continua a dire di voler mantenere. FA STRANO; VERO? quello che uno dice in campagna elettorale ora vuole farlo davvero…. EH, LO SO FA STRANO. Qui la cosa è rovesciata: molti dicono il M5s ha voluto la bicicletta…???? APPUNTO!! non hanno capito che i grillini la bicicletta l’hanno voluta e stanno già pedalando da un pezzo, molti elettori invece gli stanno chiedendo (COME AL SOLITO) di scendere dalla bici e salire in auto con questo o quello… NEGATIVO. Hai voluto la bici? noi stiamo già pedalando. Altri cercano scorciatoie o stanno fermi col pollice alzato elemosinando un autostop… 😉 

  2. Coro GABRI, il 5stlle hà i suoi problemi e questo è vero, ma il problema politico, del perchè non si riesce a fare un governo ,è la SPACCATURA interna del PD. Mezzo partito guarda a DESTRA, mezzo guarda quasi a SINISTRA. Il problema si risolve solo se il PD si divide e che si vada alle elezioni con una coalizione di SINISTRA seria.

  3. Io credo, caro Andrea, che quando una mela è mezza marcia e mezza no, dopo poco tempo quella marcia prevale su quella sana e distrugge tutto.

    Il PD è uguale, mezzo di Sinistra e mezzo di destra e quello di destra sta infettando l’altra metà, quindi, bisogna al più presto staccarsi e riiniziare a costruire un Partito di SINISTRA, Berlusconi vincerà lostesso alle prossime elezioni, io guardo già alle altre.

    Poi, caro Yari, io credo che sì Grillo sia da elogiare per il fatto che sta mantenendo quello che ha promesso prima delle elezioni, ma visto come sono andate poi, mi pare che un aggiustamento del tiro fosse doveroso e intelligente, la testardagine non paga mai.

    Vedi, io credo che Grillo avesse, e sta sostenendo, solo un piano A e cioè, prendo il 20%, divento il terzo partito non determinante per fare un Governo e faccio una opposizione micidiale.

    Ma invece ha preso il 25% diventando il secondo partito, e questo l’ha spiazzato sopratutto anche per il fatto che Bersani gli ha aperto la possibilità di governare, e qui Grillo si è incartato e ha preferito rimanere immobile e fermo sulle sue posizioni senza capire che quel treno che gli stava passando davanti sarebbe stato importante e irripetibile per entrare nella stanza dei bottoni dove si cambiano veramente le cose.

    Infatti, si poteva silurare definitivamente Berlusconi, si poteva fare la legge elettorale, si potevano tagliare i costi della politica, si poteva mettere mano alla crescita del Paese e a quell’equità sociale che nessuno aveva ancora messo mano.

    Facendo la scelta di restare testardamente all’opposizione, non cambierà più nulla e a questo punto, all’opposizione, Grillo ci rimarrà per sempre e per un semplice motivo, alle prossime elezioni farà fatica a prendere il 15% e non raggiungerà mai il 100% per governare, come lui spera.  😉