Finanziaria: Berlusconi privatizza le Forze Armate

Le forze armate italiane non saranno più gestite dallo Stato ma diventeranno una società per azioni.
Sembra uno scherzo vero? Invece è una legge, nascosta tra i cavilli della Finanziaria approvata in poche ore con il voto di fiducia soffocando il dibattito parlamentare, e sarà esecutiva in poche settimane.

Così in sordina, praticamente all’insaputa di tutti, tutte le spese della Difesa diventeranno un affare privato gestito da un consiglio d’amministrazione e da dirigenti scelti soltanto dal ministro in carica.
Senza nessun controllo del Parlamento, senza nessuna trasparenza.

Un intero ministero viene privatizzato in modo inosservato, introducendo un concetto senza precedenti, prova generale di un progetto ben più ampio: lo smantellamento dello Stato e la sua privatizzazione.

Dopo la Difesa si potrà difatti intervenire con le stesse regole sull’Istruzione e sulla Sanità, e poi sulla Giustizia. Questi settori vitali delle istituzioni non saranno più amministrati sotto il controllo del Parlamento, ma diverranno società d’affari.

La Spa che gestirà le Forze Armate avrà anche numerose ed importanti prerogative.

Ad esempio potrà costruire centrali energetiche d’ogni tipo senza nessuna autorizzazione degli enti locali: termovalorizzatori e nucleare. Nelle caserme e nelle basi privatizzate sarà possibile realizzare di tutto, ed il segreto militare si sposerà con l’interesse economico, togliendo ogni potere alle comunità e ogni ruolo a Comuni, Province e Regioni, che dovranno restare fuori dai reticolati con i cartelli ‘zona militare‘ che saranno utilizzati d’ora in avanti per difendere quei ricchi business.
E le regole attuative per ora verranno stabilite da un decreto di La Russa.

Vediamo l’esempio di Finmeccanica; l’holding oggi vende oltre il 50% dei suoi sistemi alle Forze Armate. Da domani li comprerà un’altra spa; due aziende alimentate con soldi pubblici faranno affari privati.
Ed i burattinai politici ne sceglieranno gli amministratori.

Il fascismo come lo ricordiamo, olio di ricino e manganello, è roba da dilettanti.
Questi come smantellamento dello Stato fanno sul serio cari amici, altro che marcia su Roma, fèz e balilla.