Facciamo un gioco? Sangio SI Sangio NO

Come postato su Facebook dall’amico Dimitri Tartari: “VI VA DI FARE UN GIOCO?

“Commenta qui sotto indicando cosa NON VA BENE e COSA VA BENE a Persiceto. Regole del gioco: devi sempre indicare sia l’uno che l’altro (quindi sia in negativo che in positivo) e devi fare una sola indicazione per l’uno e per l’altro, ultimo ma non ultimo SINTETICO come se scrivessi su di un POST-IT. Ti va di provare?”

” io nel commentare non sono stato proprio sintetico…  😉

———-o—————
” Non ce la faccio in un POST-IT…

E’ chiaro che la lista delle cose che non vanno è enormemente più lunga. Anche perché “le cose che vanno bene” vanno bene rispetto a cosa? rispetto ad un certo parametro o ad un’altra città? Ok, a SGP, rispetto a Napoli la raccolta differenziata va bene. Rispetto ad altri posti però va peggio, esempio, a seconda del peso e di “come” stai differenziando (codici a barre personali sui sacchetti e controlli a campione) ti scalano soldi dalla tassa sui rifiuti…

COSE CHE VANNO MALE

beh, direi migliorabili: illuminazione stradale a macchia è una schifezza ci ritroviamo ogni due serate il quartiere buio pesto,

parliamo degli autovelox e degli inutili fotored?…,

piste ciclabili? troppo poche e solo su vie secondarie,

parchi giochi ed aree verdi comunali incluso percorso vita da rivedere….

basta avrò attaccato 10-12 POST-IT uno sotto l’altro…”

  1. FANTASTICO GIOCO.   :mrgreen:

    (Stavo per postarlo io. Grazie Yari. E grazie pure a Dimitri) 
     
    Ora preparo la mia lista e poi la commentiamo per bene, assieme alle vostre.  😉 

  2. Credo che in questi ultimi anni di nostro stimolo e critica costruttiva agli Amministratori Comunali e alla Direzione Comunale del Pd, gli aspetti che abbiamo notato di più sono stati la loro diffusa tendenza a prendere le decisioni importanti (Piano Energetico, raddoppio discarica Crocetta, tasse loculi, Municipalizzate ecc.) senza sentire gli interessati, evitando di fornire risposte alle domande dei cittadini ed imponendo poi le loro scelte senza discuterle.

    All’opposto, in casi di importanza irrisoria, (delibera botti Capodanno, Progetto piazzale Stazione ecc.) abbiamo notato invece l’ampio ricorso ad ogni possibile consultazione, con coinvolgimento di interessati e/o residenti, e poi comitati e riunioni e pieno rispetto e applicazione di quanto da loro indicato. 

    Amministratori e Dirigenti dunque che ci sono apparsi asseragliati nei loro uffici a decidere come applicare fedelmente le direttive che venivano loro imposte dal Partito, dagli Enti, dalle Municipalizzate ecc. senza minimamente porsi il problema di come la pensassero e cosa chiedessero i loro cittadini.

    Questo ha generato una profonda e diffusa disaffezione nei persicetani, e non a caso secondo noi, nel nostro Comune, il M5S è cresciuto di gran lunga di più che in altri Comuni dell’area come Crevalcore, e questo costringerà i nostri Amministratori a trattare il ballottaggio con altri partiti alle prossime Amministrative.

    Questo articolo se vogliamo, racchiude in sè tutta la storia ed il fine di questo Portale persicetano.

     

    Vediamo ora di riportare qui la tabellina con quanto apparso al momento in rete:

    NON VA BENE a Persiceto VA BENE a Persiceto
    1. Dirigenti e Amministratori considerati Politicamente impreparati.
    2. Incapaci di comunicare, e comunque non realmente intenzionati a farlo
    3. Uso indiscriminato di autovelox e di inutili fotored
    4. Piste ciclabili insufficienti e solo su vie secondarie
    5. Parchi giochi ed aree verdi comunali inadeguate, inospitali, privi di servizi; incluso percorso vita da rivedere
    6. Inadeguatezza illuminazione stradale “a macchia”; ci ritroviamo ogni due serate il quartiere buio pesto
    7. Polizia municipale arrogante e minacciosa e che non conosce il luogo dove lavora (nomi strade, luoghi, ecc.ecc.)
    8. Invivibilità di certe zone, per esempio sportiva la sera in estate e centro storico o viali (bui)
    9. Disagio giovanile (mancano locali tipo pub e luoghi di ritrovo per giovani in centro)
    10. Insufficiente (inesistente?) disinfestazione antizanzare
    1. Amministratori e Dirigenti Onesti (e non è poco vista la situazione generale)
    2. Raccolta differenziata precisa e puntuale ma … l’eccellenza è altra cosa. Esistono Comuni che a seconda del peso e di “come” stai differenziando (codici a barre personali sui sacchetti e controlli a campione) scalano i soldi dalla tassa sui rifiuti
    3. Servizi alla persona e agli anziani.
    4. Cultura e attività culturali in genere.
    5. Accessibilità alla pratica di discipline sportive.
    6. Discreta attenzione all’ecologia, ma inadeguata per il verde