Buon Natale

bulbVoglio augurare un Buon Natale innanzitutto ai disoccupati, ai padri di famiglia rimasti senza lavoro, ai lavoratori che sono sui tetti e ai tanti precari lasciati a casa senza nessun indennizzo, agli studenti privi di mezzi e senza alcun futuro e ai ragazzi ammazzati in carcere senza giustizia, ai ricercatori privati dei fondi, ai malati che non hanno assistenza e ai familiari che si sacrificano giorno e notte, ai giornalisti e ai giudici che hanno deciso di continuare a fare i giornalisti ed i giudici per davvero, agli insegnanti che pensano ancora di “insegnare” e a chi paga tutte le tasse, anche per chi, assisitito da Tremonti, non le ha mai pagate, a chi è emigrato e viene sputtanato ogni giorno per le porcate del suo Paese e a quegli emigrati a cui hanno svuotato il conto corrente con la scusa dei “conti dormienti”, a tutti quegli italiani che, testardamente, mantengono in vita il Paese: imprenditori, impiegati e operai, a quelli che perderanno parte della pensione col nuovo anno e a che ha perso il TFR, ai bambini con la tosse cronica ed alle mamme delle città più inquinate del mondo ed ai pendolari che non sanno mai quando arriveranno.

E poi ai ai morti dell’Aquila, di Viareggio e di Messina: ammazzati dalle istituzioni distratte per i quali nessuno mai pagherà e ai familiari delle vittime di mafia irrisi da politici cialtroni, ai tanti blogger che in rete hanno prodotto un’informazione alternativa consentendo un minimo d’informazione e a quelli che han perso la casa, alle forze dell’Ordine umiliate e mortificate da ministri incapaci di rappresentarle e a quelli che han tenuto la schiena dritta.

Buon Natale ad Antonio Di Pietro e a Travaglio accusati di terrorismo da un piduista e lasciati soli come bersagli dall’opposizione venduta da oltre vent’anni,
a Don Farinella e Don Ciotti, Don Gallo e Don Zanotelli, preti che fanno sentire ancora la voce di Cristo alta e forte, a tutti quelli che si sono messi l’elmetto viola e sono andati in piazza a far sentire la loro voce, armati della loro indignazione, a quelli come Salvatore Borsellino che pretendono la verità sulle stragi dei giudici e a chi si oppone alla follia del nucleare.

Buon Natale cari amici, è tempo di tenere duro.

.

  1. Buon Natale anche a te Andrea. :)
    Mi permetto di estendere il tuo augurio anche ai “più fortunati” che un lavoro riescono ancora a mantenerlo ma invece di rimboccarsi le maniche adesso le han proprio dovute tirar via, perché “c’è crisi” e quando non hai l’alternativa, per portar la pagnotta a casa, sei disposto a far straordinari a non finire, più che spesso non pagati, a sobbarcarti lavori che non ti competono e, per la serie, “chi più ne ha più ne metta”, perché tanto se provi a lamentarti: “C’è crisi…se non ti sta bene vattene!!!”.
    Anche ai padri di famiglia e le madri, che sacrificano ogni istante della propria vita, notte compresa, per dare ai propri figli un futuro, purtroppo incerto. Non è che se hai la laurea oggi hai più possibilità di lavoro, eh!!
    Buone Feste a Tutti!!!!
    😉

  2. Ciao Andrea, ciao Sam e Buone Feste.
    Cosa si può aggiungere a quello che avete detto? La sofferenza economica di migliaia (per non dire milioni) di lavoratori e famiglie, oltre al diffuso malcostume denunciato da Sam?
    Aggiungerei una cosa. Se devo essere sincero, almeno io a Roma e dintorni tutta questa crisi non la vedo, o certamente è in misura minore data una minor presenza di fabbriche e conseguentemente un maggior numero di dipendenti “garantiti” rispetto ad altre zone d’Italia.
    Ciò che noto tutti i giorni sono i piagnistei di molti che, con la scusante della crisi, cercano di scroccare servizi al minor prezzo possibile… tanto dietro la porta persone in fila e desiderose di lavorare per due soldi non mancano…
    E’ quello che io chiamo “lo sciacallaggio della crisi”. Sono in molti ad essere così… chiedono sconti (tra l’altro per servizi non di certo di prima necessità) ma il ristorante o il suv non se lo fanno di certo mancare!

    Un saluto a tutti. :-)

  3. Che bella questa riunione natalizia quasi di famiglia  😀

    Manca solo Leonov e la ModSuocera!

    …oltre a quel filibustiere estremista di WWW 😉

     

  4. Che bella questa riunione natalizia quasi di famiglia 

    Il Natale non si passa in famiglia? 😉

    Manca solo Leonov e la ModSuocera!
    …oltre a quel filibustiere estremista di WWW

    😀