Ricambio generazionale

Ho detto “darò battaglia” per mostrare sportività.
Che cazzo vuole questo bamboccio toscanetto? Quando iniziai a fare politica, c’era una logica da seguire, come nei militari. Quando arriva una recluta, deve imparare a rispettare l’anziano. Alla burba vengono fatti i dentifrici, i gavettoni d’acqua e di pipì. Gli si fa fare cucù e il yuke box nell’armadio.
Io ho dovuto sopportare tutto questo e adesso arrivano quattro bimbetti arrampanti che non hanno nemmeno frequentato la scuola di partito a dirmi di farmi da parte perchè sono vecchio. Ma chi si credono di essere?
Ma non lo sanno loro, che vecchio è sinonimo di saggezza?
Io sono stato uno dei veri leader del parlamento, sono stato primo ministro e anche ministro degli esteri, con chi credono di aver a che fare? Io ho presieduto la bicamerale e ho fatto anche il libro dove esprimevo vive speranze su di essa. E quando il libro è uscito, è il mio capo che ha fatto saltare la bicamerale, mica io. La colpa è sua.

Per fortuna che mi ha dato retta e l’ha fatta saltare dopo che avevano comprato il libro.

Ma come? Fino adesso chi faceva politica si arricchiva rubando a manbassa per poi sparire o fare qualche giorno agli arresti domiciliari. Chi invece faceva politica e si arricchiva onestamente, poteva starsene in parlamento per tutta la vita con lauto stipendio, grassi rimborsi, pensione d’oro, auto blu e magari lo facevano anche senatore a vita.
E adesso non vale più?

Ci accusano di non fare una mazza e di non aver fatto la legge sul conflitto di interessi, la par condicio, e la legge elettorale. Ma noi eravamo impegnati in qualcosa di molto più grande.
Sono decenni che lavoriamo come matti per arrivare al nostro scopo supremo, fin da quando quell’imbecille di Moretti me lo diceva al cinema.
Dopo tanto impegno siamo riusciti a cancellare la parola “Sinistra” E adesso arriva un bambinetto.. quello lì piccoletto che sembra una mezza figa con la barbetta incolta…Quello che si chiama …cinati..pivati..e la tira fuori dal cilindro facendola ricordare a quei quattro beoti che lo hanno votato alle primarie e buttando al vento tutto il lavoro di una vita.

Per anni abbiamo fatto i salti mortali per mantenere il porcellum, per poter scegliere chi ci faceva comodo al parlamento.
Avevo detto: “mi raccomando, scegliete dei coglioni possibilmente femmina, che quando c’è da votare in parlamento non fanno domande”…e da dove saltano fuori questi? Chi sono quegli stronzi che li hanno scelti?

Già c’erano gli altri là, come si chiamano…i grilletti… che urlavano che ero privilegiato, che ero antipatico, che ero morto, che mi ero arricchito. Ma io sono diverso da tutti gli altri parlamentari cazzo, ho la fedina pulita.
E adesso queste cose me le vengono a dire anche questi pivelli proprio nel mio partito.

Io non sono mica come quel rincoglionito di Veltroni, che diceva che la sua aspirazione era l’Africa e poi hanno capito tutti che era una balla colossale.
Mi davano del poltronaio e adesso non mi sono candidato al parlamento e raccolgo la cacca del mio cane, cosa vogliono ancora?
Non posso neanche continuare a gestire il mio partito autonomamente e democraticamente come ho sempre fatto? Ne ho colpa io se sono il più furbo e intelligente?
Io ho capito ancora prima di Grillo, Berlusconi e Gelli, che il partito lo gestisci meglio dall’esterno.
Non ci vado in Africa, va bene? Io sto qui e vi rompo il cazzo.
Il PD è mio e se continuate a rompere, cello vado a dire con la suora.

Lo sapevate che Berlusconi possedeva il logo della lega nord?
…Adesso vi svelo un segreto, non ditelo in giro…Nessuno mi può rubare il mio TESSSORO perchè ho creato io il logo e l’ho anche depositato.
Tutti credono che si chiami Partito Democratico, invece il vero nome è Proprietà Dalemaica.


Commenti
Non ci sono ancora commenti per questo articolo. Scrivine uno.

Devi essere Registrato per poter laciare un commento!.