Manifesto Persiceto Caffè

Ci siamo impegnati con questo blog a sostenere il centrosinistra alle elezioni del 2013, redigendo un nostro personale manifesto elettorale che su alcuni temi condividiamo con il programma dei cento giorni di Bersani e Vendola.

Chi ha partecipato alla sua redazione è schierato certamente a sinistra ma non ha una tessera di partito in tasca. Questo lo diciamo per essere chiari fin da subito che il nostro stare da questa parte della barricata non significa automaticamente rinunciare ad una posizione critica nei confronti del futuro governo. Stiamo da questa parte perché il cuore batte inevitabilmente per storie personali, per esperienze passate, per una convinzione dura a morire che gli uomini e le donne della sinistra hanno sempre avuto un comportamento civico all’altezza del loro impegno politico.

Non sempre e non spesso gli uomini e le donne che abbiamo mandato a Roma hanno contraccambiato la nostra fiducia. Riteniamo queste elezioni una svolta nella storia politica nel nostro Paese, sbagliare stavolta significherebbe mandare a fondo una Nazione stremata dalla crisi economica e soprattutto morale. Non saranno più possibili e accettabili comportamenti non rispondenti alle aspettative che un popolo intero si aspetta da noi. Il lavoro dovrà essere la rotta, e su quella dovranno inserirsi i diritti civili, le riforme istituzionali, il costo della politica, ma anche quello della produzione (manager) dovranno avere un tetto da non superare (dieci volte nella politica e venti volte nell’industria come comparazione a quello di un salariato a tempo indeterminato) poiché riteniamo non sia più possibile avere delle differenze economiche come quelle attuali tra chi lavora manualmente e di chi lavora di concetto.

Non si tratta di costruire una società comunista, si tratta al contrario di dare forma ad una società che stia sul mercato ma con un etica del lavoro improntata sull’equità sostenibile. Su questo tema non si dovranno escogitare furbizie implementando di volta in volta i riconoscimenti economici con benefit di vario genere. Noi come Persiceto Caffè speriamo vivamente, che il nostro appoggio, voglio ricordarlo a tutti non è poca cosa, vista l’alta partecipazione dei cittadini ai nostri interventi, non è gratuito e non sarà per sempre se non ci saranno risposte conseguenti ai temi sopra riportati.

Non ultimo dei quali è meglio ricordarlo per non darlo come scontato, come hanno fatto altri paesi del nord Europa dobbiamo sciogliere il contratto sugli F35. Non abbiamo bisogno di bombardieri che forse non funzionano nemmeno e che hanno come scopo primario quello di bombardare e non di difendere. Ricordo che la nostra Costituzione all’articolo 11, afferma “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.”  Forse questi bombardieri non rispettano nemmeno la Costituzione.

Quindi il 24 e il 25 Febbraio 2013 sosteniamo le liste del centrosinistra per un governo più vicino ai cittadini e per i cittadini.


Commenti
C'è solo un commento per ora, perchè non farne un secondo?
  1. avatarPaolo Grandi - 18 febbraio 2013

    Perfetto Gilberto è con questo spirito che l’Italia puo vincere
    E’ con questo spirito che la sinistra puo’ vincere facendo vincere l’Italia .
    Abbiamo tutti tanto cammino da fare l’ errore è pensare di essere arrivati .
    Se il 26 aperte le urne i risultati saranni sfavorevoli ( non credo ancor prima di temerlo ) si faccia autocritica perchè la colpa è nostra
    e si riparta
    Se come credo e spero risultati daranno la leadership a Bersani non si sarà ancora vinto , si deve esultare poco ,ma cominciare a lavorare per VINCERE davvero questa volta

    Lascia un Commento

Devi essere Registrato per poter laciare un commento!.