Triste considerazione

E’ da qualche tempo che non apro la pagina del Blog, ok ..un pò di ponti, un pò di stanchezza, un pò di pigrizia.. ? Chiedo scusa.

Ma oggi Tiziana mi cazzìa e apro: ma che belle cose che ci sono scritte, quasi quasi metto un -mi piace- a tutti gli articoli di: Gabriele, Andrea, Fausto, Lauro, Tiziana, Alessandra,Giannino e ..e… E..???

Il partigiano D’Artagnan non scrive, è il soggetto, quindi gli autori quanti sono ? Sei, sette? Cioè ce le diciamo e ridiamo (o  meglio, piangiamo ! ) da soli ? Cioè..è come la faccenda delle Biomasse ? Siamo sempre quei quattro gatti che sono dappertutto e sempre loro ? Dov’è quella partecipazione, quell’integrazione della vita di Sangio in un bel Blog apolitico e apartitico, che ci si auspicava e che SEMBRAVA ci fosse, all’inizio ? Dov’è la maggioranza silenziosa che finalmente avrebbe avuto modo e maniera di farsi sentire?

Sapete che vi dico..sono stanca..

Potremmo telefonarci e risparmiarci la fatica di battere i tasti, tanto ci conosciamo di persona e il mucchio non cresce…, non smetterò di esserci, ma ormai sono disillusa.

Che sia il Blog, piuttosto che la riunione dei comitati, o il consiglio comunale, qui non ci sono “altri” che si coinvolgono, che approfittano dell’opportunità per sentirsi più forti o per farsi sentire. Questo è solo un piccolo pezzo rappresentativo di quell’italia, volutamente con la lettera minuscola, che solo pochi, veramente, non vogliono più.


Commenti
Sono stati scritti 13 commenti sin'ora »
  1. avatarLauro De Bosis - 4 maggio 2012

    Sorbole, Ale, mi sembra di sentire le considerazioni dei soci LeG, sul piano strategico metropolitano, con le lunghe e noiose introduzioni dellA  Draghetti con Merola.

    Scherzi a parte, anche io la vedo un bel po’ come tè-

    Mi consolo con quello che direbbe Zagrebelsky, in ogni modo vada, “dipende da noi”.

    Buon lavoro a tutti, un abbraccio 

    Lascia un Commento
  2. avatarAndrea Cotti - 4 maggio 2012

    Brava Ale, ottima rampogna, nella quale ti sei giustamente presa dentro pure te.  :mrgreen:

    Hai anticipato un argomento che pensavamo di proporre alla discussione nei prossimi giorni: l’organizzazione dell’Associazione-Blog; che farà da grande il gruppo di Persiceto Caffè?

    Il primo embrione che si è posto la mission di creare il gruppo si è mosso lo scorso ottobre; siamo giovanissimi dunque. 

    Con ambiziosi progetti ha fondato l’Associazione, nominato un Presidente, un Comitato Provvisorio, fissato uno Statuto (… l’avete letto tutti vero? :mrgreen: ) deciso la realizzazione del blog che coinvolgesse potenziali interessati, e indicato per la primavera 2012 (adesso) una Assemblea che ufficializzasse democraticamente la nascita dell’Associazione a tutti gli effetti, fissandone obiettivi, programmi e organigramma.

    In questi 6 mesi di attività del Blog, ben coadiuvata dai primi interventi sul territorio, ci hanno consentito di ottenere risultati molto interessanti:

    • abbiamo capito che un gruppo organizzato diviene un interlocutore da considerare per le autorità locali. Il singolo cittadino non è invece tenuto in considerazione, salvo quando condivide acriticamente, e come nel caso di Alberto, è persino bannato se insiste a disturbare.
    • ognuno di noi ama Persiceto e ognuno a modo suo desidera che sia fatto il possibile per salvaguardarne la vivibilità e gli aspetti più caratteristici e tradizionali, compatibilmente ai quali siano sviluppate tecnologie e servizi.
    • in questa ottica, in questi 6 mesi abbiamo identificato numerosi aspetti critici (che le biomasse è certo solo UNO di questi) che abbiamo trattato e elencato nella colonna qui di fianco, a sinistra (l’avete letta tutti vero? :mrgreen: ). Ogni argomento elencato linka alle pagine che lo trattano.
    • il nostro obiettivo è dunque verificare se le risorse umane su cui l’Associazione può contare, mostrano le potenzialità per creare Commissioni specifiche per alcuni dei settori elencati.

    Lo spirito che dovrà animarci è quello di un volontariato gradevole e giocoso ma con sani e sentiti obiettivi, sempre compatibile con le nostre famiglie, il nostro lavoro ed il nostro tempo libero.

    Nello specifico del Blog, al momento è molto vicino alla sua situazione ottimale; 

    • al momento gode di circa 100 lettori al giorno, con punte di 200 quando gli articoli vengono commentati e lincati in Facebook. E’ un ottimo risultato, considerando che ci rivolgiamo esclusivamente ai persicetani.
    • ha 6-7 persone che scrivono regolarmente; l’obiettivo è 7-9 che inseriscano mediamente 1 articolo e 3-4 commenti la settimana. Se sono meno il rischio è di mostrare ai lettori periodi vuoti. Se fossero di più rischiamo l’affollamento e quindi di togliere attenzione agli articoli stessi. L’obiettivo è dunque 1 articolo al giorno commentato da 3 o più persone.  Se saltuariamente appaiono due articoli va bene, ma se fossero 3 al giorno per più giorni diverrebbero dispersivi per i lettori.  
    • quella che Alessandra chiama la “maggioranza silenziosa” è appunto silenziosa; legge e basta. Ma legge, quindi ricevono il messaggio, e sono in grado di trasmetterlo verbalmente. Sono quelli che in gergo web si chiamano lurkatori, in rapporto mediamente di 1 a 10 con gli attivi; di solito clickkano anche (la pubblicità) e quindi, volendo, il loro numero può essere facilmente aumentato con alcuni interventi ben precisi, ma noi vogliamo solo lettori interessati. 
    • il blog è dunque (già) un formidabile strumento di aggregazione e confronto innanzitutto per il gruppo, poi un formidabile strumento di informazione e coinvolgimento dei cittadini.
    • il suo miglioramento può essere indicato in un minimo aumento di Autori (max 2-3) e nel loro coinvolgimento in settori ben precisi, tra quelli indicati nella già citata lista qui nella colonna di sinistra.

    Nei prossimi giorni io e Gabri vi contatteremo tutti e cercheremo di organizzare mini incontri, del tipo caffettino in piazza, al fine di identificare le varie soggettive disponibilità ed attinenze.

    Poi organizzeremo l’oramai famosa salsicciata dove tenteremo di incontrarci tutti; noi da qualche parte prepareremo braciere e salsiccia, poi ognuno potrà portare crescente, gnocco e strega; acqua e vino (di quello buono); sottaceti della nonna e verdure dell’orto; dolcetti & biscottini casalinghi; limoncello e Dom Perignon e infine Alka Seltzer & Magnesia bicarbonata.  :mrgreen:

    In quella cena potremmo definire e rendere note le varie disponibilità e quindi fissare la data di un’Assemblea Elettiva che faccia partire ufficialmente il sodalizio.

     

      

    Lascia un Commento
  3. avatarTiziana Ferrari - 4 maggio 2012

    Bella Ale, se tutti quelli che sgrido un po’ (perchè il mio era solo un accenno) mi ascoltassero come te sarei a cavallo!! comunque tutto vero, anche quello che dice Andrea, molti leggono e basta e già è tanto in un momento dove l’informazione è quasi nulla provare a sollevare temi d’attualità e di “paese” è già un grande passo!

    Lascia un Commento
  4. avatarGabriele Tesini - 4 maggio 2012

    Ci abbiamo provato e dei risultati ne abbiamo ottenuti.

    Dopo la splendida iniziativa partorita da “Quattro amici al bar” tra un tortellino e un bicchiere di lambrusco, ora bisogna dare corpo e senso compiuto a tutta l’operazione Blog e “Persiceto che vorrei”.

    Il Blog è sicuramente uno strumento importante per la discussione e l’approfondimento dei problemi, e credetemi, ha e sta dando ancora ora, fastidio a molti  o divertimento ad altri, quindi ha una sua funzione vincente anche se non al 100% per merito o per demerito di questo o di quello. 

    Maggiore impulso al Blog ora potrebbe darlo il secondo progetto “Persiceto che vorrei” in pratica quella lista civica che era in parte già nata ma che ha poi finito per rimanere asfittica per carenza di materia umana e cerebrale.

    Bene, ora alla salsicciata ci dovrà essere la resa dei conti, si dovrà capire se ci sono le forze umane veramente interessate a spendersi in prima persona per portare avanti un progetto così ambizioso e impegnantivo.

    Sarà così? Vedremo.

    Lauro facendo una citazione ha già dato la risposta:

    Mi consolo con quello che direbbe Zagrebelsky, in ogni modo vada, “dipende da noi”. 

    Ciao bei passeroni e passerone, che son sempre belle coseee!!!  😈
      

    Lascia un Commento
  5. avatarCrazy57 - 4 maggio 2012

    Ok, mi pare che mi abbiate dato il mio e lo accetto volentieri, se appunto contrasta quello che io provo.
    Meglio così, no?
    ..che sono sempre belle cose.. 😆 :mrgreen:

    Lascia un Commento
  6. avatarLauro De Bosis - 4 maggio 2012

    che farà da grande il gruppo di Persiceto Caffè?

    Spero non un’altro partito, che ora mai popolano come funghi.
    Dal mio punto di vista, a Bologna stanno nascendo nuovi “soggetti politici”, (alba,ecc), quindi nuovi futuri partiti, mi illudo come la mia amica Isabella che tramite una forte azione di lobbying sui principali partiti politici esistenti, si possa ottenere risultati più concreti.
    Uno dei problemi più devastanti, penso sia l’illegalità che permane in tantissime strutture private che operano nei settori dell’economia Statale, quindi , regionale, provinciale e magari comunale.
    Bisogna controllare con attenzione l’operato di queste aziende a qui si affidano funzioni pubbliche.
    (sanità, trasporti, costruzioni,ecc)
    Capisco pure che sia difficile e forse impossibile interagire di questi temi con politici ed amministratori regionali, ma il “nuovo partito”, non so’ quanto possa essere utile.

    Sarò banale, ma trovo più costruttivo confrontarmi con un “segnato politicamente”, uno che dentro al partito ci lavora, votante come mè ma magari più impegnato, è lui che porterà se vuole la parola, è lui,che se vuole può aiutarmi a trovare un confronto con gli amministratori, quindi, siamo tutti noi che dovremmo essere più esigenti, insomma più rompi coglioni.

    Mah, non sono neanche sicuro del tutto. 

    Lascia un Commento
  7. avatarAndrea Cotti - 5 maggio 2012

    Belle le tue riflessioni caro Lauro.

    Le valuteremo presto assieme e con molta attenzione.  😉

    Lascia un Commento
  8. avatarAlessandra Tricolore - 5 maggio 2012

    Ciao Crazy57 ti capisco i momenti di sconforto sono più che giustificati lottare con impegno, trascurando la propria famiglia, per doversi accorgere che c’è gente a cui persino dai pure fastidio, gente che non capisce che tu lotti anche per il loro bene, beh è disarmante.

    Per la mia piccola esperienza l’unica cosa che posso dirti che si viaggia meglio in gruppo poichè quando ti prende lo sconforto hai qualcuno che invece tira il timone al posto tuo e ti regala nuove forze per continuare ad andare avanti.

    Per cui anche se non ci conosciamo magari stavolta saremo noi ad incoraggiare te ed a esortarti a non arrenderti e a continuare a lottare nelle cose in cui credi.

    Stamattina ho letto questa bellissima e semplice frase di John F. Kennedy te la giro 😀

    “Non chiedetevi che cosa può fare per voi il vostro Paese, chiedetevi che cosa potete fare voi per il vostro Paese”.

    Spero di conoscerti presto. 
     
             

     

    Lascia un Commento
  9. avatarAndrea Cotti - 6 maggio 2012

    Lo sconforto.

    E’ terribile, e difficile non subirlo leggendo le notizie la mattina.

    Non lo so caro Lauro cosa faremo, ma certo, personalmente, non morirò democristiano.

    Qualcosa dobbiamo fare, e come esorcizza spesso Alessandra,  che non sia solo smanettare rivoluzioni dai nostri computer.

     

     

    Lascia un Commento
  10. avatarGabriele Tesini - 7 maggio 2012

    Anche io non morirò democristiano ma morirò rivoluzionario…  😈

    Hasta la Victoria Siempre  

    Lascia un Commento
  11. avatarFrancesco Ziosi - 9 maggio 2012

    Buongiorno! Innanzitutto chiedo molte scuse per non essere intervenuto sul blog negli ultimi mesi: gli impegni e un po’ di pigrizia. Volevo solo dire rapidamente che sono d’accordo con Lauro: a conti fatti credo che un  nuovo partito non serva a molto, a quanto meno ora come ora. Credo che una struttura agile come il blog possa essere più utile per portare alla luce i problemi di SGP e magari critiche all’amministrazione. Un piccolo cane da guardia della democrazia locale e magari fuori dal pensiero unico che contraddistingue la mentalità di queste zone. Per non andare molto lontano, basta farsi un giro su questo sito ( http://www.indezent.it/ ): non se ne parla molto, ma il fatto che a Cento abbiano cambiato colore in parte si deve anche alla loro attività di informazione. Io proporrei, se ci sono le forze (confesso che le mie in questo momento sono assai limitate) di far fare al blog un salto di qualità, magari con interviste e inchieste (cosa in parte fatta con la questione delle biomasse) su temi pesi: scuole, disoccupazione, iniziative etc… credo sarebbe per Persic una bella cosa, diversa dall’inserto del Carlino del Sabato perché può essere più smaliziato, e molto diverso da “apertamente”, il bollettino del PD, il cui titolo vero potrebbe essere “è l’una di notte e tutto va bene”. Così, è un’idea per portare un contributo alla discussione. 

    Lascia un Commento
  12. avatarAndrea Cotti - 9 maggio 2012

    ” Francesco:

    …far fare al blog un salto di qualità, magari con interviste e inchieste (cosa in parte fatta con la questione delle biomasse) su temi pesi: scuole, disoccupazione, iniziative etc… credo sarebbe per Persic una bella cosa, …”

    Mi sembra un’ottima indicazione, perfettamente in linea con i nostri obiettivi. 😉

    Lascia un Commento
  13. avatarAntonio Marchesini - 25 maggio 2012

    Ciao Alessandra!
    Non ci conosciamo personalmente ma con estrema franchezza…mi son rivisto nelle tue parole sai?
    Ci si siede alla scrivania la mattina e quando si alza la testa… ti accorgi che in studio hanno già chiuso le finestre, sono le otto e mezza e sei (inesorabilmente) rimasto con ancora una montagna di pratiche da sbrigare.
    Il tempo non basta mai… la vita coniugale non deve però essere mai messa in secondo piano!… senza dimenticare lo studio però..e poi gli amici che non rivedi da una vita, e poi magari “stasera vado in piscina perchè voglio staccare la testa” oppure “andiamo via nel fine settimana?”…
    …o più semplicemente “SONO STANCO, NON NE HO VOGLIA.”
    Mea culpa!
    Non sai quante volte (di solito la sera, la crisi di coscienza colpisce verso le 10:30\11) mi sono ripromesso di scrivere un articolo, anche solo “un segno di vita”, un commento in questo blog… ma poi, inesorabilmente il nostro progetto veniva messo in secondo, terzo… quarto piano.
    Se però credi in qualcosa, non puoi metterla in disparte..finiresti per mettere in disparte te stesso.
    Se davvero questo blog rappresenta un’idea nella quale crediamo, se davvero vogliamo fare qualcosa che rompa gli schemi (e non solo quelli) a “quelli là fuori” di sinistra, di destra, di centro, di sopra e di sotto, dobbiamo continuare.
    Dobbiamo perseverare…
    …non possiamo mollare!

    Lascia un Commento

Devi essere Registrato per poter laciare un commento!.